Un freddo cane

Quando scendono le temperature spesso si dice che fa un “freddo cane”, questo perché nei tempi più antichi i cani non avevano accesso alle case, restavano fuori e quando faceva un freddo così intenso da doverli ricoverare al coperto, si diceva appunto che era arrivato il “freddo cane”. Ma il cane quanto soffre davvero le basse temperature? Per dimostrare quanto possa essere pericoloso lasciare un cane al freddo per troppo tempo, un famoso veterinario della Carolina del Nord ( Usa) Ernie Ward  ha passato una notte all’esterno, in una cuccia per cani, per vedere quanto poteva resistere.

Quando ha iniziato l’esperimento, ha registrato -5 gradi. In un’ora e mezza la temperatura è leggermente salita a -4, ma il dottore stava già tremando e nella cuccia per cani hanno iniziato a formarsi cristalli di ghiaccio. In un’ora, la temperatura è tornata a scendere e i piedi del veterinario sono diventati insensibili. Dopo novanta minuti, la temperatura è scesa a -6 gradi e anche le gambe hanno perso sensibilità.

Dopo due ore e mezza di esperimento, Ward era senza energie e la sua temperatura corporea è scesa a 33 gradi, molto al di sotto della media umana normale di 37 gradi.
Il dottore ha spiegato che la teoria secondo la quale la pelliccia tiene al caldo i cani è solo un mito, ci sono razze che meglio sopportano le temperature basse, per conformazione fisica e per abitudine, ma in generale il freddo può essere molto pericoloso per i nostri amici.
Per capire quando il freddo è insopportabile anche per i cani, basta un semplice controllo: se fa troppo freddo per un umano, fa troppo freddo anche per un quattrozampe.
Certo, le razze con un fitto sottopelo sono molto più equipaggiati per fronteggiare il freddo, quelle nordiche poi lavorano in mezzo alla neve anche a -30°, però  non tutti i sottopeli sono uguali e offrono la stessa protezione.
Esiste una tabella che permette di capire quando un cane può stare al sicuro anche all’esterno, in base alle sue dimensioni, alla razza e alla pelliccia:

15 gradi sono sopportabili per tutte le razze,
4 gradi diventano rischiosi per i cani di piccola e media taglia,
1 grado è il punto critico per i cani di tutte le dimensioni e razza.
Un cane di piccola taglia, invece, è a rischio di morte quando il termometro tocca i -6 gradi e lo stesso vale per ogni tipo di cane quando la temperatura scende a -12.

Attenzione anche a lasciare il cane in macchina: non è una buona idea. I veicoli finiscono per diventare dei frigoriferi, intrappolando al freddo l’animale senza possibilità di uscita.

Insomma per passare i mesi più rigidi in compagnia bisogna proteggere il nostro amico tenendolo in casa almeno durante la notte o,  se proprio non si può o non si vuole, assicurargli una buona cuccia creata apposta per le basse temperature.

Related Posts

Leave A Reply

1 × 2 =