World Wildlife Day

Il 3 marzo l’Onu celebra la Giornata mondiale della fauna selvatica,  tema di questa edizione è la conservazione dei grandi felini.
Bracconaggio, traffico illegale, distruzione dell’habitat, cambiamenti climatici, gli animali selvatici sono sempre più messi in difficoltà dall’uomo.

Sono circa 40 le specie di felini che popolano il nostro pianeta, alcuni sono in pericolo più di altri come il leopardo delle nevi o le tigri che vengono uccise per la pelle, il cranio, gli artigli persino i baffi, molte parti vengono ancora usate per prodotti medicinali.

In Asia il leopardo delle nevi viene cacciato per  vendetta, molti allevatori lo uccidono perché causa, secondo loro, della perdita di alcuni capi di bestiame;
in Cina, Thailandia, Laos e Vietnam sono nati moltissimo allevamenti di tigri, usati per camuffare il commercio illegale dei prodotti;
nel continente americano il giaguaro è sempre più minacciato dalla distruzione dei suoi territori, dovuta alla bonifica di terreni per far spazio a grandi allevamenti di bestiame e piantagioni industriali.

In Italia abbiamo linci e gatti selvatici.
Ma non per questo la si da vinta al rischio d’estinzione.

Per contrastare il bracconaggio nel nostro paese Legambiente lotta insieme a Almo nature, Federparchi, Enci e l’arma dei carabinieri
con la prima Scuola di Alta formazione Antibracconaggio

Related Posts

Leave A Reply

11 + tre =